sabato 24 giugno 2017

Windows 10 Creators Update e "Modalità gioco" possono rompere alcuni giochi (esempio: Lego City Undercover), come rimediare

Windows 10 Creators Update (v1703) ha introdotto la Modalità gioco, progettata per ottimizzare le prestazioni dei videogiochi. Tuttavia tale modalità, in combinazione con alcune nuove caratteristiche dell'update, può rendere impossibile l'avvio di alcuni videogiochi, oppure avviarli in modo anomalo: un caso eclatante è il gioco Lego City Undercover (ovviamente versione per PC) la cui "schermata" di gioco si riduce ad un insignificante quadratino di 1-2 cm in alto a sinistra sullo schermo!

venerdì 2 giugno 2017

Disattivare la pubblicità inserita nel tool Esplora File in Windows 10

A partire da Marzo 2017, in alcune versioni americane di Windows 10 del programma Windows Insider è comparso un banner pubblicitario all'interno di Esplora file, il tool di Windows per la navigazione del file-system. Sebbene il banner sia stato visualizzato (per ora) solo in alcune build anglofone di Windows 10, questo fatto non lascia presagire niente di buono per il futuro perché sarebbe l'ennesima caratteristica inutile ed indesiderata: in linea di principio, non possiamo accettare che, dopo aver pagato il sistema operativo, ci venga propinata pubblicità non richiesta. In alternativa Windows 10 dovrebbe diventare "gratis" (si fa per dire, visto il continuo monitaroggio a cui si è sottoposti), come Android.

sabato 27 maggio 2017

Proteggere Windows XP dal ransomware WannaCry e suoi derivati (KB4012598)

Il 12 Maggio 2017 è stato lanciato uno dei più grossi attacchi a sistemi informatici che la storia informatica recente ricordi. Centinaia di migliaia di computer in tutto il mondo sono stati infettati da un ransomware ribattezzato WannaCry ("voglio piangere"). A quanto pare l'attacco sarebbe stato possibile sfrutando Eternal Blue, una cyber-arma (arma cibernetica) sfuggita al controllo della NSA (National Security Agency, Agenzia per la Sicurezza Nazionale) statunitense e finita in mano a criminali informatici.

martedì 18 aprile 2017

Pulizia profonda di Windows con "Pulizia disco": come eliminare file inutili, update obsoleti, vecchie installazioni, ecc.

La pulizia di file temporanei, obsoleti o inutili è un'operazione fondamentale per mantenere il sistema reattivo. Allo scopo, Windows integra un ottimo tool chiamato Pulizia disco, in grado di eliminare praticamente tutti i file che non servono più, inclusi quelli di precedenti installazioni di Windows. Lo strumento Pulizia disco è disponibile in tutte le versioni di Windows a partire da Windows 2000, passando per Windows XP/Vista/7/8.x ed infine Windows 10: questa guida vale quindi per tutte le versioni di Windows di classe NT/post-NT uscite dal 1999 in poi.

lunedì 10 aprile 2017

Identificare la versione di Windows 10 a partire dalla ISO oppure dalla pendrive USB o dal DVD di installazione

Microsoft permette il download gratuito delle immagini ISO di Windows 10 con la possibilità sia di creare direttamente un dispositivo bootable (cioè in grado di fare il boot) come un DVD o una pendrive USB, sia di salvare su disco il file ISO; tale file ha spesso un nome "canonico" predefinito (per esempio Windows.iso) oppure con un nome che contiene una sigla criptica. Se non si è ordinati e metodici, può succedere di avere molte ISO/pendrive/DVD di installazione di Windows 10 ma di non essere in grado di identificarne con precisione la versione ed il numero di build: in questa breve guida, valida sia per Windows 10 che per Windows Vista/7/8/8.1, vediamo come farlo usando un semplice comando dato al prompt.

sabato 8 aprile 2017

Disattivare la protezione di sistema ed i punti di ripristino di Windows 10

Il ripristino di sistema (System Restore) è una caratteristica di Windows che permette di "tornare indietro nel tempo" nel caso il sistema operativo presenti gravi problemi in avvio: per gli utenti inesperti usare un punto di ripristino è spesso l'unico modo di riportare Windows al normale funzionamento. Tuttavia, per un utente avanzato questa funzionalità è inutlie e disabilitarlo è essenziale per allungare la vita operativa delle unità a stato solido (SSD).

martedì 28 marzo 2017

Disattivare prefetch e superfetch in Windows 10

Il prefetch ed il superfetch sono tecnologie progettate per aumentare le prestazioni di Windows. Tuttavia, le opinioni sia degli utenti che degli esperti (o presunti tali) sulla loro reale efficacia (soprattutto sul superfetch) sono contrastanti e soprattutto non sono applicabili a tutte le possibili situazioni d'uso. L'introduzione degli SSD (Solid State Drive) ha messo d'accordo tutti: queste funzionalità devono essere disattivate, e ci sono ottimi motivi per farlo anche sugli hard-disk convenzionali (HDD).

mercoledì 22 marzo 2017

Disattivare l'indicizzazione in Windows 10

L'indicizzazione delle unità di archiviazione di massa è un servizio di sistema nato per velocizzare l'individuazione dei file ivi registrati, eventualmente classificandoli per tipo (audio, video, immagini, ecc.). Purtoppo i meccanismi di indicizzazione hanno un impatto pesantissimo di termini di risorse di sistema e, a conti fatti, è meglio disabilitarli del tutto in quanto, invece di migliorare le prestazioni del sistema, finiscono col peggiorarle.

sabato 18 marzo 2017

Disattivare WinSAT (stima delle prestazioni) in Windows 10 (oppure eseguirlo usando il prompt dei comandi)

WinSAT (acronimo di Windows System Assessment Tool) è un tool di benchmarking che esegue una serie di test del sistema alla fine dei quali assegna un punteggio all'hardware. Esistono una moltitudine di tool gratuiti migliori di WinSAT che restituiscono risultati più comprensibili. Inoltre WinSAT è eseguito in modo automatico indipendentemente dalla nostra volontà e, quando è in esecuzione, rallenta moltissimo Windows 10.

mercoledì 15 marzo 2017

Disattivare l'AutoPlay in Windows 10

L'AutoPlay è una funzionalità dei sistemi Windows che permette di eseguire in modo automatico un'azione all'inserimento di una periferica removibile (CD/DVD/Bluray, pendrive, schede di memoria ecc.) oppure in seguito al doppio click dell'utente su una periferica. Per esempio, si può riprodurre automaticamente un contenuto multimediale, eseguire un file (autorun) oppure aprire Esplora file per visionare il contenuto del dispositivo. Questo comportamento è molto pericoloso, perché i creatori di virus/malware possono sfruttarlo per eseguire automaticamente codice maligno (sfruttando l'esecuzione automatica dei comandi contenuti nel file autorun.inf) ed infettare il sistema operativo.

giovedì 9 marzo 2017

Guida rapida a edizioni, versioni e update di Windows 10 (solo PC, no sistemi mobili)

Windows 10 è disponibile al pubblico a partire dal 29 Luglio 2015. Il primo rilascio è indicato con RTM (Release To Manufacturing), per utenti finali e grandi produttori di computer. Si tratta del primo sistema operativo della famiglia Windows destinato, nelle intenzioni di Microsoft, ad essere installato su qualunque dispositivo dotato di microprocessore (CPU), memoria (RAM) e, naturalmente, un'unità di archiviazione per i file del sistema operativo.

domenica 5 marzo 2017

Eliminare le app inutili di Windows 10 con 10AppsManager

Windows 10 è il primo sistema operativo "universale" di Microsoft, installabile su (quasi) qualsiasi dispositivo dotato di microprocessore e memoria. Essendo progettato anche per sistemi mobili, in particolare smartphone e tablet, il sistema operativo integra diverse APP, acronimo informatico che sta per applicazione (un'app è semplicemente un programma per computer). All'epoca della sua introduzione (29 Luglio 2015) Windows 10 integrava una decina di app ma, nel tempo, tale numero è aumentato (sono più di 30 nel momento in cui scrivo). Questo comporta diversi problemi: pur rimanendo inutilizzata, la maggior parte delle app occupa spazio su disco, prezioso soprattutto sui dispositivi mobili e sugli SSD. Inoltre Windows 10 aggiorna continuamente le proprie app, sottraendo banda Internet al sistema, potenzialmente rallentando la navigazione. Meglio quindi disinstallare tutte le app che non usiamo con un tool specializzato.

martedì 21 febbraio 2017

Logitech K400 Plus, la tastiera wireless perfetta (ed economica) per Smart TV e mini-PC

Se avete una Smart TV e/o un mini-PC in salotto, il modo più pratico per controllarne le funzioni è farlo con una tastiera wireless come la Logitech Wireless Touch Keyboard K400 Plus. Erede della riuscitissima Logitech K400, ne migliora le caratteristiche e viene proposta ad un prezzo da saldo.

sabato 11 febbraio 2017

Proteggere la privacy in Windows 10 (PARTE 5): disattivare Cortana e la ricerca web integrata

Windows 10 incorpora un componente chiamato Cortana che Microsoft identifica come "assistente digitale". Cortana è in grado di fare di tutto: vi ascolta (letteralmente: basta un microfono collegato al computer), può prendere appunti, inviare e-mail ed SMS (quando ciò è possibile), eseguire ricerche sul web, accedere al calendario e lanciare app. Di tutte le caratteristiche di Windows 10 che mettono a rischio la privacy, probabilmente Cortana è la peggiore, potenzialmente più dannosa della telemetria. Pensate alle conseguenze nefaste di un malware che dovesse prenderne il controllo oppure quante fughe di dati non intenzionali si possono provocare. Cortana deve essere disabilitato e, con lui, l'inutile ricerca nel web integrata nella ricerca Windows (basta ed avanza un normale browser per queste cose).

giovedì 9 febbraio 2017

Proteggere la privacy in Windows 10 (PARTE 4): disattivare i task CEIP dell'Utilità di pianificazione

Nella seconda parte di questa serie di articoli sulla privacy abbiamo visto come disattivare la telemetria di Windows 10. Occorre limare un ultimo dettaglio relativo al Microsoft CEIP (Customer Experience Improvement Program, ossia il Programma Analisi utilizzo software) che esiste sin dal 2009. Difatti, alcuni compiti tipici della telemetria possono essere eseguiti in modo automatico dall'Utilità di pianificazione a orari predefiniti. Se avete seguito i suggerimenti delle guide precedenti dovreste già essere al riparo dall'invio dei dati di telemetria, tuttavia è meglio disattivare anche questi task automatici.

lunedì 30 gennaio 2017

Disabilitare l'ibernazione in Windows 10

L'ibernazione è una funzionalità che permette di spegnere il computer conservandone lo stato (applicazioni e relativi dati) in modo riprendere il lavoro esattamente nel punto in cui era stato interrotto prima di spegnere il computer. Sebbene possa sembrare una buona idea, usare l'ibernazione ha una serie di svantaggi che ne sconsigliano l'uso, per cui conviene disabilitarla.

martedì 17 gennaio 2017

Disabilitare l'avvio rapido (Fast Startup) in Windows 10

L'avvio rapido è una pessima funzionalità introdotta nei sistemi Windows a partire da Windows 8 (col nome di Fast Boot) e, purtroppo, presente in Windows 10 (col "nuovo" nome di Avvio rapido/Fast Startup). Come spesso accade, si tratta di una di funzione che dovrebbe rendere migliore il sistema (in questo caso velocizzare il boot dopo uno spegnimento) ma che può potenzialmente provocare disastri.

sabato 14 gennaio 2017

Logitech F310 e F710, i migliori gamepad economici per PC Windows e Linux, Sony Android TV e Steam Big Picture

Logitech ha presentato la sua linea di gamepad per PC alcuni anni fa, vi chiederete quindi che senso abbia scriverne una nuova recensione. Il gamepad F310 e la versione wireless F710 hanno mantenuto intatto il loro appeal e garantiscono la compatibilità totale con tutti i giochi vecchi e nuovi. Sono supportati in Windows, Linux, compatibili con la piattaforma Steam e Sony Android TV.

sabato 7 gennaio 2017

Proteggere la privacy in Windows 10 (PARTE 3): bloccare i server Microsoft e quelli spia

Nelle puntate precedenti di questa serie dedicata alla privacy, abbiamo visto come evitare l'invio automatico di dati da parte del sistema operativo e come minimizzare l'impatto della telemetria. In questo articolo vedremo come bloccare la comunicazione ai server Microsoft dedicati alla raccolta di questi dati e daremo qualche altra informazione utile.

venerdì 6 gennaio 2017

Proteggere la connessione ad Internet con il file HOSTS

Il file hosts è un semplice file di testo presente in tutti i sistemi operativi. Esiste sin dagli albori della comunicazione in rete con il compito di mappare gli host (computer o altra risorsa) di una rete, associando al nome di ciascun host il relativo numero IP. Con la crescita esponenziale del Web questo compito è assolto dal servizio DNS, tuttavia il file hosts non solo è sopravvissuto ma può perfino proteggere la connessione ad Internet.